mercoledì 13 giugno 2012

Monti beffa gli sfollati dell'Emilia: le demolizioni sono a carico dei terremotati

Caro Monti nessuno ti ha insegnato che le bugie hanno le gambe corte? Con un tempismo perfetto il terremoto è arrivato giusto in tempo per svelare i piani di Monti & Co per evitare di accollare allo Stato i danni dei terremoti approvandoli all'insaputa dei cittadini. Cittadini che quindi non avrebbero nemmeno saputo di dover spendere altri soldi per procurarsi una polizza contro i terremoti che oggi, tra l'altro, quasi non si trova in commercio. E Monti subito a rassicurare tutti dicendo che lo Stato pagherà i danni provocati dal terremoto che ha sconquassato l''Emilia, perché al decreto servono circa 3 mesi per diventare operativo. Cosa credevate che il caro Monti si fosse ravveduto? Neanche per sogno! Lui i soldi li vuole tutti, fino all'ultimo centesimo e senza dare nulla in cambio. 
Ora, beffa delle beffe, si viene a sapere che i conti per le demolizioni delle case considerate pericolose sono stati recapitati agli sfollati stessi! Insomma, sono rimasti senza nulla, costretti a vivere nelle tendopoli, a vedere le proprie case crollare - casa pagate col sudore della fronte e di cui magari stanno ancora pagando un mutuo, non si sa con quali soldi, perché oltre alla casa non c'è nemmeno più il lavoro - e a dover pure pagare fino a 50.000,00 euro per un cumulo di macerie e di ricordi! Non c'è limite allo schifo.
Nella migliore delle ipotesi lo Stato rimborserà, chissà quando e chissà quanto, i soldi spesi - o forse solo una parte. Ma coi tempi con cui la pubblica amministrazione è solita pagare i suoi debiti non c'è certo da stare allegri.

www.fattidiparole.blogspot.com

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...